Dott.ssa Luigina Longhin - Psicologo sessuologo a Padova

Perché rivolgersi a uno psicologo?

Si può voler ricorrere all’aiuto di uno psicologo per diversi motivi. Può essere il disagio dovuto ad un disturbo preciso: un’ansia più o meno incontrollata, o paure incomprensibili che limitano la libertà d’azione e la possibilità di condurre una vita appagante sul piano personale e relazionale. Può essere un senso di inadeguatezza, di insicurezza e inferiorità rispetto ad altri o a compiti da affrontare, nella vita privata o nel lavoro.

Può diventare uno stato d’animo depressivo, che fa vedere tutto nero, non lascia speranze né desideri, non attribuisce meriti o valore a se stessi, ma solo colpe. Il disturbo può riguardare un comportamento a cui non si riesce a sottrarsi nonostante danneggi sempre più gravemente la vita personale o relazionale, come nei disturbi alimentari, nelle dipendenze: da sostanza, da gioco d’azzardo, da internet, da pratiche sessuali reali o virtuali attraverso siti pornografici e smartphone, da shopping compulsivo… Anche eventi della vita possono suscitare un bisogno di aiuto: lutti, traumi, una violenza subita, momenti critici come nella depressione post partum, in certe fasi di età (le crisi adolescenziali, il passaggio dalla maturità all’anzianità…), per una separazione, un cambiamento di lavoro o di residenza, talvolta anche per una semplice scelta da fare o persino un desiderio da realizzare. Può essere un disagio legato alla vita sessuale (calo o mancanza del desiderio, disfunzione erettile, eiaculazione precoce, vaginismo, dolori nei rapporti, anorgasmia, problemi di orientamento o di identità sessuale) che disturba la confidenza con il piacere, ostacola l’intimità di coppia e lascia un senso di insoddisfazione personale.



L'importanza della psicoterapia 

Si può anche aver solo voglia di seguire un percorso di crescita personale, per stare meglio, per un maggior benessere individuale o di coppia. Arriva sempre un momento in cui ci si rende conto di non poter fare da soli, che la buona volontà non basta per uscire dal solito circuito di pensieri e sensazioni spiacevoli. Anche i consigli chiesti ad amici e conoscenti possono risultare esterni al proprio modo di essere e di vedersi. La differenza dell’aiuto psicoterapeutico sta nell’ascolto accogliente, empatico, che permette di aprirsi, di esprimere e condividere i propri vissuti sentendosi capiti e senza essere giudicati. Fin dal primo colloquio ho cura di costruire una relazione affidabile e comprensiva, per poter sviluppare un dialogo che aiuta la persona a guardare a se stessa e alla situazione anche da altri punti di vista, a trovare chiavi di lettura diverse della propria storia e ad aprire nuove prospettive.
Poter dare un significato al disagio nella trama della propria vita permette di portare alla luce i motivi recenti o remoti che lo hanno generato e quindi di trovare modalità più adatte e risorse in più per fronteggiare problemi, per riconoscere bisogni e desideri e provare a soddisfarli.



Libertà di autorealizzarsi

La guarigione da un sintomo disturbante equivale a maggior benessere e libertà di autorealizzarsi.
Anche con le coppie che vengono in terapia ho cura di ascoltare e riconoscere il vissuto portato da ognuno fornendo una cornice neutrale e accogliente, che favorisce al posto del conflitto e dell’incomprensione la possibilità di un confronto tra diversità di punti di vista e di storie come base per comunicare e intendersi.

 





PATOLOGIE TRATTATE
E AREE DI INTERVENTO

 

 

 

 

 

Chi siamo

LUIGINA LONGHIN

Iscritta n.5575 all'Ordine degli Psicologi del Veneto.

Dopo anni di lavoro come infermiera professionale presso un Dipartimento psichiatrico, che mi hanno permesso di fare un’esperienza diretta della sofferenza umana e delle problematiche psichiche, ho conseguito la laurea quinquennale in Psicologia clinica all’Università di Padova, mi sono specializzata prima in Psicoterapia sistemico-relazionale presso il Centro padovano di Terapia della Famiglia (CPTF) e poi in Sessuologia clinica presso l’Istituto di Ricerca e Formazione (IRF) di Firenze.

La mia formazione sistemica considera il disturbo dell’individuo espressione delle dinamiche del sistema familiare o di coppia di cui fa parte e che può essere superato cambiando le relazioni e le modalità di comunicare nel gruppo familiare.

Ho anche seguito un corso triennale di Counseling in Analisi Transizionale presso il Centro Berne di Milano ottenendo il diploma di Counselor.

Da anni svolgo attività di libera professione nello studio padovano. Ho curato la progettazione e conduzione di corsi di formazione per operatori della salute e dell’assistenza sulla gestione delle emozioni e delle relazioni, sulla sessualità nella disabilità e nella malattia. Ho svolto anche corsi di sostegno alla genitorialità per l’educazione sessuale e affettiva.

RICCARDO CALZERONI

Iscritto n. 5995 all’Ordine degli Psicologi della Toscana.

L'attività dello studio si avvale della collaborazione del dott. Riccardo Calzeroni, psicologo psicoterapeuta sessuologo clinico, con laurea specialistica in Psicologia clinico-dinamica all'Università di Padova, specializzato in psicoterapia presso l’Istituto di Psicodramma analitico Mosaico di Bologna e in Sessuologia clinica presso l'Istituto di Ricerca e Formazione (IRF) di Firenze.

Il mio orientamento segue il modello psicoanalitico indirizzato in senso relazionale: rifacendosi allo psicodramma analitico, affronta le problematiche del presente attraverso la rappresentazione del “teatro interiore” di conflitti e disadattamenti vissuti nelle relazioni passate con le figure significative dell'infanzia.

Ho anche seguito un corso triennale di Counseling in Analisi Transizionale presso il Centro Berne di Milano ottenendo il diploma di Counselor.
Ho acquisito esperienze e competenze specifiche per la cura e la riabilitazione di giocatori d’azzardo patologici attraverso trattamenti individuali e di gruppo.

Ho condiviso la progettazione e conduzione di corsi di formazione per operatori della salute e dell’assistenza sulla gestione delle emozioni e delle relazioni, sulla sessualità nella disabilità e nella malattia, di corsi di sostegno alla genitorialità per l’educazione sessuale e affettiva.

Terapia sessuale

Terapia sessuale a Padova

Disturbi e problemi sessuali:

  • Calo o mancanza del desiderio
  • Disfunzioni maschili (dell’erezione, eiaculazione precoce o ritardata)
  • Disfunzioni femminili (vaginismo, dolori nei rapporti, anorgasmia)
  • Problemi di orientamento sessuale
  • Problemi di identità sessuale


Il benessere sessuale è fondamentale per la qualità della vita individuale e di coppia. E’ un’esperienza che coinvolge il corpo e insieme la sfera emotiva, affetti,progetti,desideri,fantasie. La sessualità entra nella formazione della nostra personalità, nell’infanzia, in adolescenza, e ci accompagna per tutta la vita, anche in età più avanzata, perchè il piacere ludico e affettivo relazionale non finiscono con la fertilità.

Si possono però provare anche ansie e preoccupazioni legate alla propria vita sessuale e sentimentale, che sono alla base di vari problemi sessuali: calo o mancanza del desiderio, disfunzioni maschili e femminili. Un problema sessuale può essere sintomo di difficoltà superabili attraverso un percorso terapeutico personale o di coppia.

Il gioco patologico e le nuove dipendenze

Cura dipendenze da gioco a Padova

Alle dipendenze da sostanza e alcol si aggiungono sempre più forme nuove di dipendenza, che possiamo definire comportamentali: interessi e modi di agire compulsivi, ripetitivi, che sfuggono al controllo della persona. Uno di questi è il gioco d’azzardo, diventato un’emergenza sociale, che si diffonde anche a causa della moltiplicazione dei punti di attrazione ormai alla portata di tutti, di persone di ogni età ed estrazione socio-culturale (gratta e vinci, poker on line, slot machine), ben al di là dei luoghi di ritrovo più tradizionali (casinò, bingo, sale da gioco e di scommesse).

Altre forme di dipendenza riguardano l’abuso di internet, la sessualità praticata in modo compulsivo e promiscuo, talvolta anche a rischio dell’integrità fisica e della salute, oltre che la sessualità virtuale tramite internet e social media come il cybersex (frequentazione di siti porno, diffusione e scambio di immagini sessuali proprie e altrui, partecipazione a chat che trattano tematiche sessuali “spinte”).

Queste “nuove dipendenze” hanno in comune il fatto di essere veicolate o facilitate dalle più moderne forme di comunicazione e relazione sociale, che permettono di coinvolgere il singolo individuo, spesso senza che nemmeno si accorga di oltrepassare il labile confine che separa un interesse abituale da una dipendenza.

Il disturbo diventa conclamato di solito quando provoca sempre più gravi e alla lunga insostenibili conseguenze nella vita personale, relazionale, familiare. Allora è indispensabile seguire un trattamento terapeutico e riabilitativo, senza il quale anche la buona volontà e le migliori intenzioni di smettere non bastano ad ottenere una guarigione duratura, come succede anche nelle dipendenze più tradizionali da sostanza e da alcol. Ma prima ancora un’adeguata sensibilizzazione a questi tipi di comportamento a rischio può svolgere una funzione preventiva o di avviamento alla cura, promuovendo la consapevolezza delle vulnerabilità emotive e intellettive

che possono esporre alla dipendenza.

Quando il disturbo diventa conclamato, di solito per le gravi e alla lunga insostenibili conseguenze nella vita personale, relazionale, familiare, diventa indispensabile seguire un trattamento terapeutico e riabilitativo, senza il quale anche le migliori intenzioni di norma non bastano ad ottenere una guarigione duratura. Ma prima ancora un’adeguata sensibilizzazione pubblica a questi tipi di comportamento a rischio può svolgere una funzione preventiva o di avviamento alla cura, promuovendo la consapevolezza dei fattori di rischio sociali e culturali che possono essere disinnescati.


Contattaci

Psicoterapeuta a Padova



 

Titolare

dr.ssa Luigina Longhin

Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa clinica
tel. 3403575607



Lo studio si avvale della collaborazione
del dr. Riccardo Calzeroni

Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo clinico
tel. 3480040132

Studio di Psicoterapia Sessuologia
Via T. Vecellio 125/A 35135 Padova